L'importanza di una corretta postura

METTITI ALLA PROVAi

Lo sai che...

Il piede è la parte del corpo che fornisce il maggior numero di informazioni propriocettive e che rappresenta quindi il più importante regolatore della postura?

 

Lo sai che...

In persone predisposte ripetuti microtraumi possono portare negli anni problemi gravi, come ernia del disco, patologie reumatiche e instabilità vertebrale?

 

Lo sai che...

Problematiche come metatarsaldgie, spine calcaneari, fascite plantare, ripetute distorsioni, sono dovute a problemi di appoggio del piede?

 

 

LA POSTURA SI CURA

La postura è, in senso generico, il mantenimento dell'equilibrio nei confronti della gravità e delle informazioni che il nostro corpo riceve dall'ambiente esterno.

Una corretta postura corrisponde ad un corretto allineamento scheletrico che non generi tensioni muscolari e quindi sovraccarichi articolari. La postura è la risultante di tutte le informazioni somato-sensoriali estero o propriocettive che riceviamo dall’ambiente circostante, per tanto è fondamentale averne cura.

Siamo in grado di offrire un servizio di prevenzione, valutazione e cura delle manifestazioni algico-disfunzionali della postura del paziente.

 

È IMPORTANTE UNA CORRETTA POSTURA

Certamente sì, poiché ci consente di svolgere le nostre funzioni con il minor dispendio energetico. Le informazioni che contribuiscono a mantenere una corretta postura provengono da afferenze visive, uditive, vestibolari, occlusali, linguali ma soprattutto dalla pianta dei piedi che da soli sopportano la metà del “lavoro” necessario a mantenerci in equilibrio. Un disturbo ad uno solo di questi livelli crea disturbi a tutto il sistema e quindi a tutto il corpo. Squilibri che con il passare degli anni possono portare a problematiche scheletriche muscolari tendinee fastidiose. Da un’attenta analisi del paziente si può valutare il funzionamento del sistema posturale del paziente ed intraprendere la giusta strategia terapeutica attraverso trattamenti mirati quali ortesi plantari, fisioterapia, bite posturali ed altri.

 

COME SI STUDIA LA POSTURA

Attraverso un’attenta analisi del paziente, supportata da una serie di immagini biometriche digitali diagnostiche e non invasive quali l’esame dell’appoggio plantare statico e dinamico (testo baropodometrico), l’esame del corpo (test morfologico), l’esame dell’equilibrio (test stabilometrico), i cui dati permettono di monitorare l’esatta situazione del paziente.

Share by: