I plantari: perché sono importanti e a cosa servono

  • Autore: MARIANO DI MARTINO
  • 13 ott, 2017
plantari ortopedici
La risoluzione di problematiche legate alla postura spesso parte dall’utilizzo di plantari ortopedici, dispositivi medici impiegati per riequilibrare la struttura del piede, ma anche la colonna vertebrale, ristabilendo la perfetta postura a livello muscolare e scheletrico.

Quali patologie è in grado di curare un plantare?

Di norma un medico prescrive l’utilizzo di un plantare per curare patologie strettamente legate a deformazioni podologiche, come ad esempio:

  • piede piatto o cavo;
  • alluce valgo;
  • fascite plantare;
  • spina calcaneare, comunemente detta sperone;
  • metatarsalgie varie.

Varietà di materiali disponibili

Di norma i plantari su misura sono realizzati in materiale termosensibile, ossia deformabile con l’impiego di una fonte di calore; tuttavia ne esistono anche modelli in silicone e in lattice, ognuno dei quali presenta caratteristiche volte a curare specifiche affezioni del piede.

Un valido aiuto per riequilibrare la postura dell'intero scheletro

Come detto in apertura, un plantare non ha solo lo scopo di correggere le affezioni del piede: infatti quest’ultimo è la parte del corpo più soggetta al carico posturale, in quanto è sui piedi che il nostro scheletro si regge e appoggia il proprio peso.

Per tale motivo un piede che ha problemi di carico e di appoggio può causare ripercussioni a livello muscoloscheletrico sulla colonna vertebrale, a livello scapolo-omerale e cervicale, con infiammazioni molto dolorose.

Altre articolazioni del corpo soggette a sovraccarichi e a una non corretta distribuzione del carico sui piedi sono le anche e le ginocchia, che spesso sono soggette a deformazioni talvolta irreversibili, che richiedono l’innesto di protesi o di interventi chirurgici di pulizia a livello di cartilagini.

Per la cura di problemi circolatori

Autore: MARIANO DI MARTINO 13 ott, 2017
Le professioni legate all’abito sanitario sono in costante incremento, sia dal punto di vista della richiesta, sia da quello dell’offerta lavorativa: non è infatti un caso che i dati di Almalaurea riportino che nel 2013 il 61% degli studenti in possesso di una laurea triennale in questo ambito abbia trovato un’occupazione entro un anno dal suo conseguimento.
Autore: MARIANO DI MARTINO 13 ott, 2017
La risoluzione di problematiche legate alla postura spesso parte dall’utilizzo di plantari ortopedici, dispositivi medici impiegati per riequilibrare la struttura del piede, ma anche la colonna vertebrale, ristabilendo la perfetta postura a livello muscolare e scheletrico.
Share by: